Radici

Se da un lato le radici fisiche vengono vissute come una costrizione, dall’altra anche quelle culturali vanno costantemente rinnovate e rafforzate: anche per questo i progetti musicali non si limitano alla cornamusa, ma da alcuni anni hanno visto crescere, grazie alla partecipazione della Tavola Valdese, anche un colorato universo di strumenti differenti, che vanno a comporre la Banda Senza Frontiere.

Camminando tra i corridoi del centro didattico di Bourj al Shamali si vedono sassofoni, clarinetti, flauti, trombe e tromboni, oppure percussioni, e sempre più bambini e bambine, ragazzi e ragazze, si avvicinano a questi strumenti con il sogno di creare una banda autonoma, da affiancare alla Sumoud Guirab, l’orchestra di cornamuse che ormai rappresenta uno dei gruppi di musica tradizionale più conosciuti e apprezzati del Libano.

 

Questo reportage è a cura dell’Associazione Culturale Francesco Lo Bue/Radio Beckwith Evangelica .

Pubblicato a marzo 2016.

Tutti i materiali prodotti sono di proprietà dell’Ufficio Otto per Mille della Tavola Valdese.