Libano musica sub10

Accanto alla produzione musicale, da sempre i progetti finanziati dalla Tavola Valdese prevedono azioni in un altro ambito, quello della musicoterapia.
Sviluppato all’interno di Banda senza Frontiere e inizialmente sostenuto dalla Giunta regionale pugliese, ha permesso la formazione di due psicologi per ogni campo profughi, e nel 2011 sono cominciati i trattamenti ai bambini.
Nel 2015, anche sempre nell’obiettivo di renderli autonomi fino in fondo, nel progetto di Ulaia Arte Sud insieme alla Tavola Valdese è stata inserita la possibilità di portare uno psicologo palestinese per la formazione da musicoterapeuta alla Cittadella di Assisi. Sarà un corso quadriennale, che consentirà alle organizzazioni palestinesi di avere un formatore palestinese, rendendo sempre più indipendente l’azione di formazione.

 

Questo reportage è a cura dell’Associazione Culturale Francesco Lo Bue/Radio Beckwith Evangelica .

Pubblicato a marzo 2016.

Tutti i materiali prodotti sono di proprietà dell’Ufficio Otto per Mille della Tavola Valdese.